VIRUSINDEX: FIN QUI È STATO FACILE, ADESSO VIENE IL DIFFICILE